Meeting e ristorazione, binomio aureo

Un evento M.I.C.E. che si rispetti deve prevede un’organizzazione sapiente dei momenti conviviali.

Il Welcome cocktail è il biglietto da visita dell’evento per un ospite in arrivo, momento socializzante spesso ideato con il fine secondario di impegnare piacevolmente il tempo necessario per sbrigare le pratiche amministrative di registrazione.
Tendenzialmente si predilige un finger food salato, considerato che gli ospiti giungeranno in hotel nel tardo pomeriggio antecedente l’inizio dei lavori.

I coffee-break inframezzano sia le sessioni del mattino che del pomeriggio.
Per un numero di astanti superiore ai 150 è opportuno predisporre più punti di ristoro al fine di evitare sgradevoli code e ospiti che si accalcano.
Si predilige un assortimento snello di food & beverage, come succhi di frutta e biscotti secchi confezionati, sempre venendo incontro ad eventuali sensibilità alimentari e intolleranze dei partecipanti.

Per i cocktail e buffet si provvederà ad allestire in uno spazio le bevande alcoliche e non, da abbinare a buffet caldi/freddi che costituiscono una variante gradita di un pasto formale, in quanto evitano tempi morti e favoriscono discussioni rilassate fra i relatori e il pubblico.

La cena di gala rappresenta il fiore all’occhiello di un evento M.I.C.E., collocata di frequente in una location di valore storico-artistico-culturale della città.
Tale evento mondano dovrà essere curato nei minimi dettagli, a partire dal catering (che metta in evidenza le eccellenze enogastronomiche del territorio), gli allestimenti dei tavoli, la musica di sottofondo che non sovrasti la conversazione, e il servizio trasporti per riaccompagnare agevolmente in hotel i partecipanti.

back to top